lunedì 28 aprile 2014

CHEPHALANTHERA LONGIFOLIA


Tre anni fa, fu la prima volta che la incontrai  ai margini del boschetto, sulla collina morenica. Ogni primavera l'ho osservata ricrescere qua è là  e sempre sapevo che prima o poi l'avrei ritratta. La guardavo con aria curiosa, con la consapevolezza della sua bellezza. Penso che quest'anno,  non mettetevi a ridere, lei l'abbia fatto apposta per sorprendermi :è cresciuta fino a 55 cm. Mai visto!! Solitamente la misura media varia dai 20 ai 30 cm.Come potevo  resistere: ho dovuto disegnarla, anche per rispetto a lei che mi ha scelto.
 Pensavo fosse facile visto la sua grandezza ma devo riconoscere che mi ha impegnato.



Infiorescenza 



Per rispettare la grandezza reale ho dovuto farla su due fogli.
Mi sono portata a casa un fiore, ma raccolto da un'altra pianta. 
Non avevo il coraggio di prelevarlo da lei.
L'ho studiato con l'aiuto del microscopio elettronico. è incredibile come è fatta la colonna . Mi  appassiona osservare per capire la struttura interna.
Praticamente ho prodotto tutte le possibili informazioni che mi saranno indispensabili quando farò la tavola finale. 
Mi piace e sono felice di queste scoperte.


7 commenti:

  1. Bonjour,

    Une plante incroyable !... merci de nous la montrer.
    J'aime la précision avec laquelle vous la dessiner.
    Gros bisous ❀ ❁ ❤︎ ❤︎ ❤︎ ❁ ❀

    RispondiElimina
  2. Bellissima questo fiore!!!!é comestibile?
    Tex

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tex scherzi, vero? La sai benissimo che le orchidee non solo non si mangiano, ma sono protette. Perchè non assaggi i bulbi di tulipano? come fecero nel 1600 quando arrivarono in Europa e furono scambiati per cipolle. Buon appetito!!!!!!

      Elimina
  3. Veramente magnifica!!! Ieri ho visto un documentario di Geo sul nord della Bretagna dove esiste un parco naturale dietro le dune dell'Atlantico dove crescono insieme tantissime varietà di orchidee mescolate a fiori selvatici: uno spettacolo!! ciao Claudia

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Prima o poi andremo insieme sulle colline moreniche e vedrai che anche qui da noi, c' è veramente il "bello"
    ciao

    RispondiElimina