martedì 7 novembre 2017

Ipomea batatas

 Ho comperato la batata, che mi piace molto per la sua dolcezza:
 i suoi colori mi hanno fatto prendere in mano il pennello ed approfondirne la conoscenza.
 Non è una patata: la patata è una solanecea. E' un tubero di Ipomea che appartiene alla famiglia delle Convolvulaceae.
Anche la pasta interna non è proprio da patata perchè presenta anche delle formazioni filacciose.
Comunque sia, è buona.
Dopo averla vista sulla mia carta ho pensato di aggiungere qualchecosa altro. 
Pensavo alla metà tagliata per mostrare l'interno, ma 
ho visto dalle immagini sul web, che ha una  foglia bellissima 
Perchè non disegnarla?
  Un appunto con la penna e perchè non dal vero?
come fare?

Quindi la batatas invece di essere mangiata finisce in acqua per germogliare.
Chissà quanto ci metterà ? riuscirà a farlo?
Tutto in sospeso in attesa di nuovi elementi

Se non germoglia, non c'è problema l'anno prossimo mi terranno le foglie e completerò il mio lavoro.

lunedì 2 ottobre 2017

IERI BIG DRAW ALLA BIBLIOTECA DI PADENGHE

Disegnare tutti insieme gli Ippocastani del giardino della biblioteca di Padenghe ci ha riuniti in un tempo a dimensione umana: tranquillità, empatia e condivisione.

Il programma prevedeva i tavoli sotto gli alberi, ma il tempo ci ha indicato di andare all'interno della biblioteca dove una sala con tavoli perfetti ci ha accolto.
Mamme e bambini dai 4  anni in su hanno disegnato, sorriso, chiacchierato.



La magia è stata traformare un cerchio piatto, quale forma base dei ricci, 
in una palla tridimensionale.



Mi ha sorpreso come i bambini siano interessati se si mostra
 loro direttamente con lampada e sfera bianca come la luce agisce.
Imparare per esperienza è facile .




Grazie 
alle favolose mamme che partecipano con i loro bambini al
alla 
che ci ospita sempre

e grazie a me stessa che credo che:

 disegnare ........fa la differenza
è avere una marcia in più!!!!

martedì 19 settembre 2017

The Big Draw” all’Oasi San Francesco di Desenzano

BIG DRAW inizia sempre con il suono del campanello che annuncia l'arrivo delmateriale.
Quest'anno carta buona resistente per acquerello.
L'anno scorso era diversa : c'era anche  il rotolo di carta da acquerello per il disegno di 3 metri fatto coi bambini di Padenghe alla biblioteca.
Comunque sia, mi piace molto cambiare carta ogni anno: un modo per provarle e farle conoscere a chi partecipa.
Domenica scorsa inaspettatamente il sole si è messo a splendere dandoci la possibilità di passare un  bel pomeriggio.
BIG DRAW all'Oasi San Francesco, essendo aperto a tutti, è una buona occasione per conoscere nuove persone che guardano al disegno con interesse, per ritrovare allieve ed amici, fare quattro chiacchiere e naturalmente disegnare.



I bambini sono sempre meravigliosamente presenti: mi piace accoglierli e vedere la loro gioia nel portarmi i loro disegni.

 Famigliole che disegnano insieme e che si godono i loro figli. 

Una bimba ha lasciato il suo disegno
 in dono all'albero tra i suoi rami. 

C'è chi, come Marco e Paola, sparice , se ne va in giro a disegnare nel silenzio, che poi è il vero spirito dei disegnatori. 

ARRIVEDERCI
 ALL'ANNO PROSSIMO ALL'OASI

note: le foto pubblicate sono autorizzate.

sabato 9 settembre 2017

“The Big Draw” all’Oasi San Francesco di Desenzano


“Per chi ama disegnare,
per gli appassionati
che non abbandonano
la matita in età adulta,
ma anche e soprattutto
per chi è convinto
di non saper disegnare...e si sbaglia.”



Questo il motto dell’edizione 2017 di “The Big Draw” il festival internazionale di disegno che coinvolge ogni anno sempre più partecipanti in tutto il mondo. Anche quest’anno l’Oasi San Francesco ospiterà uno degli attesi appuntamenti: Domenica 17 settembre dalle ore 16 alle ore 19  la disegnatrice botanica Renata Barilli guiderà i partecipanti nel mondo dello sketching dal vero.
Osservare e disegnare i particolari di un ramo, una foglia o un piccolo animale è un'attività affascinante per grandi e piccoli, un modo inusuale per lasciarsi sorprendere dalla bellezza e varietà delle forme naturali. Si raccomanda la prenotazione al numero 393 4378326.
L’appuntamento di The Big Draw coincide anche con l’ultimo giorno di apertura stagionale al pubblico dell’area protetta: mentre l’estate volge al termine, l’Oasi San Francesco di Desenzano si prepara a chiudere i battenti, fino a maggio, per tutelare al meglio la fauna presente durante il periodo migratorio e riproduttivo. L’accesso sarà comunque consentito nelle giornate di apertura straordinaria, che verranno segnalate sulla pagina facebook “Associazione Airone Rosso”, e alle scolaresche e ai gruppi che richiederanno una visita guidata all’indirizzo info@oasisanfrancescodelgarda.it .

 Vi aspetto!


giovedì 13 luglio 2017

ILLUSTRAZIONE BOTANICA SCIENTIFICA - Anita Walsmit Sachs



Dopo la fase dell'affascinazione dell'arte botanica per le forme ed i colori che l'artista vuole riprodurre con la perfezione che  desidera raggiungere, ci si comincia ad inoltrare nella  "foresta" della vita individuale di ogni entità botanica.
Forse non a tutti capita, ma a me si!
Ebbene lo confesso: a volte è più la curiosità scientifica che mi fa esaminare una pianta ed osservarla durante le varie fasi di sviluppo, che disegnarla. Se inizialmente davo per scontate le regole generali apprese dai testi di botanica, proseguendo ho scoperto che il più delle volte dentro c'è sempre una sorpresa  che rivela quante siano le varianti. Cosicchè alla normalità si aggiunge  una novità, un qualcosa che devi indagare.
A questo punto non dico più :
è così........ma :dovrebbe essere così.......
perchè se non ho visto al microscopio non ho certezza.

Per questo ho fatto un
corso di disegno scientifico al microscopio e
ho fatto molto bene.
Che cosa è il disegno scientifico al microscopio?
L 'osservazione scientifica racconta come vive una specie, quale leggi segue, come si riproduce, a quale mezzo affida l'impollinazione, famiglia, storia della nostra terra...............

Il mio istinto mi spinge sempre verso il passo sucessivo, anche se al momento la scelta sembra non avere uno scopo. Chi l'avrebbe detto  nel 2005 quando inziai il corso di disegno botanico della
http://www.soc-botanical-artists.org/ sarei poi arrivata a tutto ciò?
 Mi chiedevano: ma... e poi cosa fai?  e rispondevo: non lo so! intanto lo faccio perchè mi piace  e poi vedremo. Nella vita tutto ciò che ho imparato mi è poi  servito sempre!.Ma non divaghiamo.

 Piuttosto il corso che ho fatto era tenuto ad AIA in Olanda da ANITA WALSMIT SUCHS famosa per i riconoscimenti ricevuti per la sua attività artistico-scientifica.


Ha lavorato coi botanici dell'Orto Botanico di Leiden  dove tuttora insegna. Anita è stata il mio tutor principale durante il corso SBA per questo mi sono rivolta a lei. Ho imparato molto durante questi 5 giorni sopratutto che se il disegno di base non è perfetto sicuramente non migliora con l'inchiostro. Meticolosità è la prima regola.
Però vi voglio raccontare come è successo che mi sono innamorata del Microscopio, anche se era già nell'aria.
Il mio soggetto era una Malva secca da erbario mentre un'altra studentessa aveva la stessa Malva ma fresca.
Abbiamo fatto la dissezione ognuna concentrata sul proprio soggetto. Amichevolmente abbiamo condiviso le osservazioni e scambiato i microscopi ebbene che differenza!!!! Il soggetto fresco al microscopio mostrava colori bellissimi, particelle tremolanti che irradiavano luce da tutte le parti.

Un senso di vita, di energia. Vedere la stessa cosa morta e viva fa capire cosa sia la luce della vita: ENERGIA PURA!!!!
Interessante vedere le differenze  degli organi interni della pianta disegnati da ognuna di noi.
Stessa pianta con risultati differenti.
Evviva! il corso mi ha ricaricato l'entusiasmo!!


martedì 6 giugno 2017

Solstizio d'estate all'ORTO BOTANICO "G.E. GHIRARDI" a TOSCOLOANO MADERNO Sabato 17 giugno



QUALCOSA DI NUOVO AL PROSSIMO SOLSTIZIO?
PERCHE' NO?
TANTE FIORITURE AFFASCINANTI DA DISEGNARE 
vieni con matite e colori
e con tanta voglia di novità.
TI ASPETTIAMO