venerdì 13 settembre 2019

FABRIANO FESTIVAL DEL DISEGNO 2019 - TAPPA IN OASI SAN FRANCESCO DESENZANO, 22 settembre 2019 ore 15





L'appuntamento col Festival del Disegno organizzato da Fabriano è sempre per me fonte di gioia: mi piace molto trasmettere la passione per il disegno  soprattutto se legato alla Natura. 


Quest'anno ho scelto i pesci perchè nessuno li disegna: eppure la loro forma è facile da riprodurre e sebbene non li vediamo  facilmente nell'acqua sono parte vivente del nostro lago.
Loro sono quelli che vivono nelle acque che noi inquiniamo, che mangiano i nostri rifiuti, che nuotano nella plastica che viene spesso gettata oppure in mezzo agli accendini (sapeste quanti se ne trovano quando andiamo a ripulire le spiagge) e che vengono poi anche da noi mangiati.
Sognavo di farlo dal vero portando dei pesci in secchi come ho visto fare alla Riserva Naturale di Bosco Fontana durante una giornata con attività in Natura. I bambini dovevano prendere in mano i pesci x pesarli, misurarli e registrare le loro osservazioni . La felicità dei loro occhi e delle voci contagiava i presenti.
Ma........non è stato possibile ed allora ho preparato immagini di riferimento con i vari nomi in modo da poter ispirarsi e conoscerli meglio.
Trascorreremo un bel pomeriggio tutti insieme all'
a Desenzano 
e spero che siate in tanti!!!!
in fondo nel nostro amato 
Lago di Garda  c'è posto per tanti pesci e noi disegnandoli li moltiplicheremo.


Porta i tuoi acquerelli, alla carta ci pensa FABRIANO
I volontari dell'Airone Rosso vi aspettano.


giovedì 5 settembre 2019

FLORIST - COLORING BOOK - MISSOURI BOTANICAL GARDEN

Tutti conosciamo i quaderni con immagini disegnate che i bambini colorano con gioia, ma forse non conosciamo quelli per adulti che ultimamente stanno tornando di moda.
Ne ho acquistati alcuni alla  libreria GIUNTI per fare dei piccoli regali ad amiche titubanti verso il disegno.
In passato la gente era affascinata  dalla storia naturale e voleva essere partecipe al progresso in qualsiasi modo.Ma quale? In quest'articolo si parla appunto di coloring books specifici per l'arte floreale:
articolo su Coloring book
Trovato per caso da un ricercatore come citazione in un altro libro,  The Florist è risultato presente negli archivi del Missouri Botanical Garden ed ora lo trovate consultabile in linea :
The Florist
Nato per  allietare il tempo delle signore e dei signori dell'epoca, divenne un manuale per coloro che volevano esercitare e migliorare le loro capacità artistiche. Ogni tavola contiene anche la descrizione dei colori e le istruzioni su come mescolarli, su come  procedere.
Guardando questi disegni e considerando che a quei tempi, 1760,  la stampa avveniva per  mezzo di incisioni, trovo che siano davvero interessanti.
Pensare a quanto lavoro e competenza richiede tutto questo  ne aumenta fascino.


L'utilizzo come manuale per colorare e per copiare i disegni, mi conduce alla considerazione che si può imparare copiando da ciò che già esiste. Se andiamo nei musei all'estero vediamo studenti d'arte seduti di fronte ad un quadro intenti a copiare..
Spesso mi trovo a riflettere su quale sia la tecnica più idonea a far incontrare la strada dell'arte naturalistica e percorrerla con costanza:

  • sketching in natura?
  • copiare da disegni?
  • colorare disegni di altri?
  • disegnare dal vero?
Tutti sono validi. Li ho elencati secondo la successione che io reputo più valida:

  • sketching perchè anche se incompleto ti trasmette il fascino della natura e ti stimola a fare con leggerezza
  • copiare da disegni perchè ammirandone la perfezione vuoi produrla e l'esercizio si rivela valido  sia per la mano che per il cervello 
  • colorare perchè l'occhio si educa alla tridimensionalità
  • disegnare dal vero perchè l'occhio impara a vedere, il cervello a comandare e la mano a eseguire
Certo si può pensare che la via sia lunga! 
e perchè no?  è vitale avere una passione che ti accompagni tutta la vita 

giovedì 29 agosto 2019

FICHI

Comincia la stagione dei fichi, che mi piacciono molto!!!
Questa tavola l'ho fatta a matite colorate.
Uso le Derwent  Artist.

lunedì 19 agosto 2019

ARTE BOTANICA IN VACANZA A SIRMIONE - HOTEL OLIVI - ESTATE 2019

Siamo giunti a metà del periodo dedicato all'arte botanica in vacanza presso l'Hotel Olivi a Sirmione e quindi possiamo mostrarvi qualche foto dell'attività sia di sketching che di disegno botanico scattata col permesso delle partecipanti.
Quando abbiamo iniziato il tempo era caldo e potevamo stare in giardino sotto il pergolato d'uva 



per  poi passare nello spazio della saletta luminosa rinfrescata dell'aria condizionata.

Il mercoledì dello sketching  ha avuto successo di partecipazioni soprattutto per le ospiti inglesi dell'albergo, che avendo la sorpresa di poter fare arte, hanno trascorso del tempo creativo. Anche una mamma con la bambina in carrozzina ne ha approfittato.
 I soggetti provenivano dal giardino ed il preferito era la piccola begonia con la sua foglia.
C'è chi ha preferito ispirarsi  ad un fiore da un libro, ma l'importante è che, essendo la sua prima volta,  lo abbiano fatto con gioia perchè libera di scegliere.




 Per il disegno botanico grande successo del peperone:














Finito il tempo dell'arte è stato bellissimo  poter andare nella SPA dell'albergo dove ci hanno accolto con la gentilezza dell'ospitalità sincera: dedicarsi alla cura dell'acqua  per completare la cura di se stesse che passa per l'arte del "volersi bene" dedicandoci a noi.
Grazie dell'accoglienza alla famiglia Cerini e a tutto il personale.


Sorpresa!! 
chi ha fatto questi lavori ???????


 ve lo dirò al prossimo post

lunedì 15 luglio 2019

PERO CORVINO - Amelanchier ovalis alla Madonna del Rio Salò

Mi capita spesso di fare attività divulgative alla Madonna del Rio, che si trova sopra Salo' a Renzano. Oltre alla chiesetta c'è una bellissima cascata. Mi incuriosivano molto i dintorni per via di certe cose che non corrispondevano nella mappa mentale da me costruita  basandomi sulle impressioni del luogo.
Ho sentito spesso racconti di un passato in cui questo Rio esondava creando disastri nella sottostante Salò, ma la domanda è come può essere? con queste dimensioni: cascata con un filo d'acqua, portata d'acqua attuale scarsa, dimensioni contenute........

Finalmente  la scorsa primavera, con una mia amica siamo andate in esplorazione. 
Abbiamo fatto  tante scoperte:
  • la cascata è creata da un piccolo affluente 
  • a monte sassi eratici enormi
  • una frana sulla destra del fiume molto grossa giace sulla valle
  • uno sbarramento fatto dall'uomo a monte della chiesa

Siamo salite fino al passo e sul sentiero abbiamo potute rilevare che in effetti il RIO è,
 o meglio era, gagliardo a tal punto da fare danni.


Le specie botaniche che abbiamo incontrato sono quelle tipiche della primavera: primule, ellebori fetidus eccetera.  Un grazie a Francesca che mi ha fatto conoscere due  specie per me nuove :
  Pero corvino, Amelachier  ovalis per il colore argenteo
  Falso BossoPolygala chamaebuxus per il suo profumo e colori



Il Pero corvino mi piace molto col suo fiore delicato bianco e le foglie sono magnificamente argentate sul retro perchè ricoperte da peluria abbondante. 
Camminando si vedono macchie argentate che sventolano qua e là come entità viventi che si godono l'aria pulita della primavera. 


Spero di riuscire ad andare a vederne i frutti in modo da fare un ritratto completo.
Intanto ho fatto il primo studio su un rametto che mi sono portata a casa.
La polygala, falso bosso, è sicuramente una specie interessante e mi attende, lo so!




venerdì 12 luglio 2019

GLI ALBERI HANNO UN NOME....... all'AOSI SAN FRANCESCO foto

foglie essicate








Grazie ai partecipanti e grazie a chi mi ha mandato il proprio apprezzamendo e sta già leggendo i libri consigliati. Alla prossima occasione

martedì 2 luglio 2019

OASI SAN FRANCESCO festeggiamo 10 anni con GLI ALBERI HANNO UN NOME........ laboratorio aperti a tutti


Domenica 7 luglio, ore 10-12: "GLI ALBERI HANNO UN NOME: IMPARIAMO A RICONOSCERLI" 

Tutti noi dipendiamo dalle piante: ne ricaviamo ossigeno, alimenti, farmaci e molti prodotti industriali, dal legno alle fibre. Tutti sappiamo dei doni che gli alberi fanno alla vita umana sulla terra e di quanto essi siano indispensabili. Li conosciamo? Per capire i loro doni è importante saperli riconoscere e dare loro un nome. Renata Barilli, che molti già conoscono per le raffinate tavole botaniche, ci guiderà in questo laboratorio dedicato proprio ad individuare ed imparare il nome degli alberi.

VI ASPETTIAMO

mercoledì 12 giugno 2019

SOLSTIZIO D'ESTATE- SKETCHING ALL'ORTO BOTANICO G.E. GHIRARDI TOSCOLANO-MADERNO


Festeggiamo insieme questa festa 
all'Orto Botanico G.E. Ghirardi a Toscolano- Maderno. 
sabato 15 giugno 2019
Come sempre incontri interessanti  sulla vita della Natura
e nel pomeriggio dalle 14,30 attività di sketching
ed altro ancora.
Bellissime fioriture,colori e profumi
vi aspettano 
Sarete i benvenuti.


giovedì 23 maggio 2019

“FASCINATION OF PLANTS” DAY 17-18 maggio all'Orto Botanico G.E.GHIRARDI Toscolano-Maderno

Anche quest'anno due giorni dedicati al fascino della Natura e non solo..... anche a quello della scienza botanica 

Esperienza altamente nutriente anche per me: gli studenti numerosi che hanno participato hanno portato anche il fascino della vita che vive dentro di loro, la curiosità verso il nuovo, l'energia che fluisce verso il futuro.

Tutti (oltre un centinaio di studenti della facoltà di Farmacia e di Scienze e tecnologie erboristiche) hanno fatto sketching dal vero delle specie presenti nell'orto.
Nulla li ha turbati, neanche la pioggia che ci ha fatto trasferire all'interno della serra grande.
Hanno anche condiviso le loro osservazioni, raccontando i loro sketches  felicemente sopresi dai lori lavori.
Ringrazio Gelsomina Fico e Claudia Giuliani di credere nello sketching.





terzo gruppo

 amiche anche nel disegno
concentratissimi

 raccontano





nel silenzio
solo il rumore della pioggia