lunedì 31 gennaio 2011

Maria Rita Stirpe - Mostra Arte Botanica a Roma


La Mostra di Pittura Botanica  "Flora d'Autore " acquerelli di Maria Rita Stirpe si terrà a Roma come indicato nell'invito sopra. Inoltre la mostra resterà aperta anche la domenica, con lo stesso orario del sabato 
( ore 11 - 13; 16 - 19).


Da tempo ammirol'attività di Maria Rita e spesso vado in http://www.mariaritastirpe.it ad apprezzare i suoi lavori.
Il suo cytoweb è molto interessante: i  disegni si posso ingrandire e, facendo scorrere dei comandi, come da istruzioni, è possibile  vedere i particolari per osservare le sue abilità pittoriche.
La incontrai nel 2009  al Giardino Botanico di Padova, dove teneva uno dei suoi corsi di pittura botanica.
Gentilmente aveva accettato di trasportare dei miei lavori da esporre a  FLOREAL FEST  Villa Manin di Passirano http://www.miositoweb.com/florealfest/. Mi accolse sorridente, invitandomi ad entrare nella sua classe all'interno di una delle serre dell'Orto.
Nel silenzio tutti erano al lavoro e si percepiva nell' aria il fermento dell' attività creativa.
Maria Rita è una di quelle persone che hanno ancora la luce in fondo agli occhi ed è stato per me una gioia incontrarla.
Spero sempre di aver l'occasione di  andare a trovarla a Latina e vedere con lei i suoi tanto amati Giardini di Ninfa    http://www.fondazionecaetani.org/giardini.php

mercoledì 26 gennaio 2011

lunedì 24 gennaio 2011

A Post card From my walk - Nuovo Blog: Una cartolina da una mia passeggiata

Vorrei invitarvi a frequentare questo nuovo blog http://walk-postcard.blogspot.com/ ,nato nei  giorni scorsi in rete, perchè molto interessante. Il progetto ha un simpaticcissimo logo che ritrae una cartolina alla quale sono cresciute delle gambe con piedi e scarponi e che naturalmente sembra camminare: sta a rapppresentare molto simpaticamente lo scopo del blog: cioè il creare cartoline nate da disegni di artisti durante le loro uscite all'aperto.  I partecipanti a questo progetto, devono creare ogni mese, una cartolina facendo uno sketching 
durante la loro attività all'aperto e spedirlo ad un altro partecipante, che a sua volta pubblichera sul blog ciò che ha ricevuto. Praticamente ogni mese si avrà la pubblicazione di 14 cartoline.
Questa idee nasce da una altro blog  http://sketchercise.ning.com/ che si occupa di sketching.
Ma che cosa è lo sketching? trattasi dell'abitudine di ritrarre abilmente, prendere appunti visivi  su "quaderni di viaggio" durante i viaggi. Questa usanza  era in voga durante i viaggi del passato sia per conquistatori, esploratori, uomini di scienza, letterati, musicisti, avventurieri, appassionati, insomma quasi per tutti. Naturalmente passò di moda quando fu introdotta la fotografia e quando i viaggi diventarono veloci.
Gli artisti hanno però conservato questa buona abitudine anche ai tempi nostri.
 Questo blog mi piace soprattutto perchè unisce una antica usanza, producendo materialmente la cartolina,  e il moderno web, publicando e rendendo visibile a tutti questa attività.
Complimenti agli ideatori : questo è il futuro del passato.
 Bravi Bravi  Bravi!!!!!!!

venerdì 21 gennaio 2011

C a c t u s



Penna Bick nera su carta  cm  30 x 40




Quando iniziai a studiare disegno dovetti, come tutti, studiare il bianco e nero. Naturalmente mi destreggia a copiare di tutto.
Mi piace molto il bianco e nero, richiama all'interiorità, all'essenza delle cose. La penna è un medium straordinario!!!
Provate!!!!!!!!!!

lunedì 17 gennaio 2011

giovedì 13 gennaio 2011

A r m o n i a

Esaminando la Sezione Aurea o la Legge dei Tre, ho incontrato il tema dell'  Armonia  nell'arte.
Quindi mi sono chiesta che cosa è esattamente l'Armonia, come viene descritta???
Generalmente si riferisce alla musica ed esattamente viene definita così:

Col nome di armonia si indica il ramo della teoria musicale che studia la sovrapposizione "verticale" (simultanea) dei suoni, la loro reciproca concatenazione (accordi) e la loro funzione all'interno della tonalità.



Ora applicando la stessa definizione all'arte si trasformerebbe così:

sucessione verticale dei soggetti che compongono l'opera e la loro concatenazione all'interno dell'opera stessa.

HUmmm!!!!! non è molto esplicativa !!!!!

La prima volta che ho provato un turbamento speciale osservando qualcosa di solito ed ovvio, e  che ha causato in me la consapevolezza di un fascino particolare, che ora e soltanto ora definisco armonia, fu nella sala d'attesa di uno studio: nell'angolo c'era una pianta verde, delle solite che vediamo dappertutto. Stranamento guardandola fui  guidata dalla fluidità delle sue foglie, dalle linee che si sviluppavano via via che il mio occhio le seguiva fino in cima. Era lei che "dirigeva il movimento dell'occhio"!!!!
La pianta era una semplice Kenzia, ma era veramente eccezionale. Non direi  più bella delle altre, ma bellissima!!!
La chiave è:  la fluidità delle linee? quell'invitare l'occhio a seguirle quasi trasportato da una luce?  da una melodia silenziosa? da un susseguirsi di chiari e scuri concatenati ? il rapporto di proporzione  tra i vari elementi?
Difficile dire con parole ma, penso che abbia anche  a che fare con la consapevolezza dell'osservazione.
E cosa accende  questa consapevolezza???? C'e forse gia in noi un armonia che per la legge della risonanza, viene risvegliata, attivata nell'osservatore  quando la vede?
Se si, perchè non da  tutti e non sempre viene notata?
Secondo Piatagora la Sezione Aurea è presente in tutte le forme geometriche  naturali e quindi anche in noi umani. Leonardo la usava per studiare il corpo umano.


Ora questo è il mio pensiero e voi come definite l'armonia ???
Vi invito a riflettere e  parlarne.

Sempre in tema di armonia vi parlerò nei prossimi giorni di: area focale e movimenti dell'occhio.

lunedì 10 gennaio 2011

The Society of Botanical Artists - Esposizione Annuale



 The Society of Botanical Artist di Londra organizza ogni  anno una mostra aperta a tutti. L'Open Exhibition di quest'anno"The World of Plants"  si terrà dall'8 al 17 Aprile 2011 a   Westminster Central Hall, London.



Tutti posso partecipare basta richiedere la scheda di ammissione a 
Executive Secretary SBA:
Il giorno di ricevimento per l'ammissione è 14 Febbraio 2011 dettagli su:
http://makingamark.blogspot.com/2011/02/entry-conditions-for-society-of.html

Di interesse mondiale, offre ,oltre a splendide tavole botaniche di artisti moderni, dimostrazioni di tecniche pittoriche quali acquerello, gouache, matite colorate ecc. tenute dalle insegnanti del  Distance Learning Diploma Course
Un appuntamento da non perdere!!!!!!!!  sia per artisti che per appassionati
per vedere le edizione passate andate a Making a Mark

venerdì 7 gennaio 2011

Composizione: Sezione aurea

 Durante le mie ricerche di studio ho sentito spesso parlare della  Sezione aurea o Della Legge dei Tre.
 Queste  regole   riguardano esattamente  l'armonia del Creato e furono gìa scoperte dai Greci.
Nelllo specifico nostro, possiamo usarle nel progettare e disporre un soggetto sul foglio.
Diciamo che si equivalgono, ma si servono di due sistemi matematici diversi.
Non allarmatevi si possono semplificare !!!!
Premessa: si dice che ritraendo un soggetto collocandolo al centro del foglio, non appare armonioso, ma statico e pesante come cascato, con tutto il suo peso, dall'alto in mezzo alla piazza (quest'ultima è farina del mio sacco).
Quindi per evitare questa brutta sesazione  all'osservatore, ma offrire una vista armoniosa, bisogna dimenticare il centro e trovare il punto giusto.
Innanzitutto è necessario determinare ciò che si vuole mettere in risalto e poi disporlo nel punto ottimale calcolato secondo la sezione aurea o legge dei tre

Sezione Aurea
dividere sia verticalmente che orizontalemente il foglio in 13 parti - calcolare dall'alto 8 parti e da sinistra a destra 8 parti ancora (o viceversa)- tracciare due rette - dove si incrociano è il punto   ottimale dove collocare il soggetto.

Legge dei tre
dividere  orizzontalmente e verticalmente  il foglio  in 3 sezioni (tracciando 2 linee verticali ed 2 orrizzontali): si avrà  così una griglia di 9 rettangoli uguali - i punti di intersezione delle linee formanti il rettangolo centrale, saranno i  punti  ottimali dove  collocare il soggetto.


Ho trovato molto esplicativo per la sua semplicità  questo Tutorial on composition Contents che vi mostra anche due  disegni - cliccate su 
5 - Rule of thirds
6 - Using the rule of thirds
7 - Golden Section
8 - Using the Golden Section -1
9 - Using the golden section -2





 Se preferite invece affrontare la questione scientificamente, vi consiglio di andare a Making a Mark 
 troverete molti  articoli interessanti riguardo la composizione. Oppure fare una ricerca italiana sul web.
Personalmente uso la Sezione Aurea semplificata , la trovo più adatta al disegno botanico. Voi che fate ?????
Aspetto vs notizie

martedì 4 gennaio 2011

Quercus coccinea

studio di foglia ad acquerello

Le Foglie

Lo studio dei colori attraverso le foglie, mi ha dato grande gioia. E’ nato per caso. Durante una gita al Parco Natura Viva di Pastrengo, attendendo che la mia amica facesse delle foto agli animali, osservai ai miei piedi quante foglie giacevano soffiate e rimestate dal vento, quasi un pentolone di polenta !!! Cominciai a raccoglierle:

 Questa mi piace!
 Guarda questa che bel colore!
 Questa è proprio frastagliata!
 Ma questa è uguale all’altra, ma    forse no è frastagliata diversamente!
 Mamma mia, guarda che bella questa!!!!
 Ancora??.a vederle così ammassate sembrano tutte uguali, ma poi quando le hai in mano scopri che non lo   sono .
 Ma quanti alberi ci sono qui intorno ? Sembra…………. una popolazione !!!!

Alla fine la borsa di plastica piena e la testa frullava come le foglie soffiate dal vento. Già pensavo a come fare questa o quella tonalità di colore, come riprodurre esattamente i vari bordi  ecc. ecc.
Arrivata a casa ogni giorno ne ho scelta una , l’ho guardata e disegnata.
Ma devo confessare che i marroni che sembrano così ovvi e scontati , con mia grande gioia,  rivelano che:
arancio e viola  mescolati danno una bella tonalità vibrante,
giallo indiano e mauve anche,
yellow ocra e permanent mauve  ottima la luminosità
Indian red con permanent mauve stupiscono per la loro realtà
In fondo i soliti Vandyk e Sepia sono  proprio i soliti marroni !!!!!!
Vi invito a provare e a dirmi la vs sperimentazione.
renata
 per vedere i singoli studi vai a
http://artebotanicaunprogettoadue.blogspot.com